domenica 18 marzo 2012

Pensando al prossimo inverno

Buona domenica a tutti....
Sapete quale è una delle prime cose che ho imparato venendo a vivere in campagna?
Che qui non si butta via niente!!! Ogni cosa può essere riutilizzata, ogni cosa può essere utile... anche i rami del gelso che abbiamo tagliato alla fine di febbraio.
Se fosse stato per noi, cittadini pentiti, avremmo fatto una grande catasta e avremmo bruciato tutto in un grande falò...

No, no... non si fa così... E' intervenuta la vicina di casa.
Si fa così, vedi? E' venuta nel nostro cortile con corde e cordini e ha cominciato a fare una fascina di rametti. Stringi qui, tiri di la e formi la fascina. Poi la riponi al coperto e quest'estate, quando il legno è bello secco, lo tagli della dimensione giusta e sarà perfetto per accendere il fuoco!!!
Ecco, adesso continua tu!!!

Be, si... ha ragione!!! Ci abbiamo messo un po' perchè il gelso è centenario e ha un numero assurdo di rametti, ma alla fine abbiamo raccolto una bella scorta per il prossimo inverno!!!
E' strano pensare adesso al prossimo inverno, ma è questo il modo giusto di pensare. Prepararsi al cambio delle stagioni, recuperare, riutilizzare...
Farò tesoro di questa lezione!!!

Un bacio
Francesca

3 commenti:

  1. Bella questa riscoperta di gesti antichi! Ti leggo contenta e ne sono felice!

    RispondiElimina
  2. Siete fortunati con la vostra vicina di casa! Brava! :)

    RispondiElimina

Sono consentiti commenti anonimi, ma presentarsi è una regola elementare di buona educazione.